Peeling del viso, rinnova la tua pelle

Il peeling del viso è un trattamento di medicina estetica, adatto a ringiovanire e rinfrescare il viso senza dover ricorrere al bisturi. È un trattamento molto indicato a uomini e donne giovani, che non necessitano ancora di interventi importanti ma vogliono correggere qualche ombra, piccola ruga o imperfezione, ritrovando così una nuova freschezza. Il peeling chimico è un trattamento soft, si esegue in ambulatorio.

Il Dottor Matteo D’Ambrosio è specializzato in questa procedura di medicina estetica e la esegue presso il suo studio di Chirurgia Estetica a Milano. Il trattamento di peeling chimico si effettua utilizzando, principalmente, acido tricloracetico e alfa-idrossi-acidi.

Queste sostante chimiche abradono lo strato superficiale della pelle: quello più esposto a luce, agenti atmosferici e smog, quindi più segnato dalle imperfezioni. La pelle sottostante, più liscia, tonica, giovane e luminosa può così sostituirla, col risultato che il viso sembrerà decisamente più giovane, radioso. L’aspetto sarà più sano e riposato, le occhiaie e le borse saranno nettamente ridotte, le rughe profonde molto meno visibili e i segni di espressione sottili e di recente comparsa spariranno del tutto. Il peeling va fatto periodicamente, per mantenere i risultati ottenuti, perché non è intervento chirurgico risolutivo o permanente, ma solo un trattamento intensivo per il miglioramento della pelle e della tonicità dei tessuti. Dopo un peeling chimico, infatti, tutto l’ovale del viso apparirà più compatto e strutturato, più scolpito, come ridisegnato.

Il trattamento di rinnovamento epidermico con gli acidi non cambia né trasforma, in nessun modo, i lineamenti del viso. Il risultato sarà estremamente naturale. Il peeling chimico, se effettuato da un chirurgo competente è una procedura di medicina estetica a basso margine di rischio. In base alla sensibilità soggettiva potrebbe capitare di andare incontro a rossori, infezioni o lievi discromie, ma sono eventualità molto rare e, in ogni caso, reversibili. Il trattamento dura massimo un quarto d’ora, non necessita di ricovero né di una preparazione particolare, si esegue in ambulatorio o presso strutture specializzate in medicina chirurgica, come, ad esempio, lo studio del chirurgo plastico Dottor Matteo D’Ambrosio.

La scelta del principio attivo da utilizzare per il trattamento viene concordata tra medico e paziente, in base alla situazione personale e all’obiettivo che si vuole raggiungere. L’acido tricloracetico è un prodotto più efficace ma anche più aggressivo. Solitamente, è consigliato in caso di rughe profonde, cedimenti cutanei visibili o quando c’è necessità di risolvere una lesione cutanea o minimizzare una cicatrice. Gli alfa idrossi acidi o AHA, invece, permettono di trattare le zone d’interesse in modo più delicato e sono l’ideale per donne e uomini giovani, che vogliono cancellare piccole rughe di espressione, i primi segni del tempo o, semplicemente, ridare a tutto il viso un po’ di freschezza.

Il post-intervento non è particolarmente traumatico. Generalmente, si può ritornare alle proprie normali attività fin da subito dopo la seduta. La convalescenza, dove necessaria o desiderata, dura qualche giorno: il tempo che la pelle perda il lieve rossore che può manifestarsi durante il trattamento.

Il chirurgo darà tutte le indicazioni necessarie per affrontare i giorni post-trattamento e massimizzarne gli effetti: di solito si tratta di evitare l’esposizione solare e utilizzare dei cosmetici, spesso anch’essi a base di AHA, per fissare ed intensificare i risultati raggiunti col peeling chimico.

Per maggiori informazioni